L’emergenza Coronavirus ha accelerato la trasformazione digitale di attività commerciali, istituzioni pubbliche, piccole aziende, scuole e libere professioni.

Telelavoro, smart working, creative learning, webinar, videochat sono solo alcune delle parole che stanno diventando di uso quotidiano da quando le disposizioni del Decreto del Consiglio dei Ministri hanno imposto fortissime restrizioni per limitare al massimo i contatti fra le persone.

Anche il volontariato, dove non è possibile intervenire direttamente sul territorio, può organizzarsi in tal senso grazie anche al supporto del CeSVoP. A tal proposito ecco 3 soluzioni digitali gratuite che possono essere da subito adottate dalle organizzazioni di volontariato e dagli Enti di Terzo Settore per continuare le proprie attività a distanza in vista di un periodo di stop che molto probabilmente proseguirà anche dopo la data del 3 Aprile prevista dal decreto:

1 RIUNIONI E VIDEOCONFERENZE

La videoconferenza è la soluzione maggiormente adottata per garantire i processi partecipativi e collaborativi di enti, aziende e associazioni. Svariate le soluzioni gratuite: da Skype a ZOOM con i loro piani base attivabili da subito, passando per Go to meeting (l’app utilizzata per le formazioni di FQTS anch’èssa con un piano gratuito) e Hangout (app gratuita già attiva se si possiede un account gmail) per concludere con le applicazioni che aderiscono al programma di solidarietà digitale.

2 CONDIVISIONE E COOPERAZIONE

Il lavoro di segreteria, pianificazione, programmazione di un’organizzazione di volontariato in un ambiente digitale richiede strumenti, applicazioni spazio di archiviazione e possibilità di condividere documenti. Per tutto questo esiste la G-suite, con tutte le sue applicazioni da ufficio come Google documents (creare e condividere documenti word ed excel), calendar (per condividere agende, scadenze e appuntamenti), il già citato Hangout (per comunicare in videoconferenza) il tutto all’interno di DRIVE, uno spazio cloud dove poter archiviare non solo i documenti prodotti con le app della suite, ma anche altri file di lavoro.

La G-suite ha un piano gratuito già attivo con un account G-mail ma, come già detto qualche giorno fa, per il NO-PROFIT, è possibile utilizzare a costo zero la versione premium, organizzando utenti, gruppi di lavoro e domini proprietari.

3 FORMAZIONE A DISTANZA

Un isolamento forzato e un altrettanto forzato STOP alle attività associative può lasciare spazio a momenti formativi che, nella quotidianità degli impegni che il volontariato richiede, spesso vengono tralasciati.

In questo difficile momento sono tantissime le opportunità formative riservate al volontariato: Banca Etica e le sue “ENERGIE POSITIVE”, TECHSOUP ACADEMY e la sua MARATONA DI WEBINAR sulla digital transformation delle No profit e tutte le iniziative del programma di SOLIDARIETA’ DIGITALE (in costante aggiornamento) che, tra le altre, mettono a disposizione piani gratuiti per l’utilizzo di piattaforme multimediali e di coworking come Socloo, ambiente Didattico per comunicare in tempo reale e per condividere risorse digitali (si potrebbero realizzare laboratori online, workshop, attività virtuali interattive con la propria utenza) o Teyuto , piattaforma video che permette di creare e gestire un canale proprietario, ideale per chi opera nel campo della formazione, dell’arte e della cultura.

Tantissime le opportunità dunque, ma in mezzo a tutte queste offerte occorre avere ben chiaro cosa si vuole realizzare, quali strumenti utilizzare e quale ambiente virtuale creare.

Anche il CeSVoP, a seguito dell’emergenza Coronavirus, ha chiuso al pubblico, e annullato eventi e momenti assembleari, tuttavia le attività di consulenza sono attive grazie alla scelta del telelavoro.

Se vuoi riorganizzare il lavoro e le attività della tua associazione di volontariato o ente di terzo settore attraverso soluzioni digitali, smart working, creative learning l’area comunicazione e newmedia del CeSVoP è a tua disposizione.

Puoi richiedere una consulenza contattando telefonicamente l’operatore di riferimento Danilo Conigliaro allo 0917775703 (i numeri interni, negli orari di ufficio, sono direttamente collegati al mobile dell’operatore d’area di riferimento) o attraverso il sistema gestionale cliccando sul bottone sottostante (percorso consulenza/per la comunicazione).