arrow Bacheca arrow Bacheca Libera arrow Inclusione sociale con lo sport, un manuale CEIPES-UNIPA

Hai suggerimenti? Hai segnalazioni? Scrivi al CeSVoP...

Cerca

Area utente

Inserisci il tuo Username e la Password nei campi sottostanti.

Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore online

Statistiche

Utenti: 3424
Notizie: 5189
Collegamenti web: 3
Visitatori: 7224535
Inclusione sociale con lo sport, un manuale CEIPES-UNIPA PDF Stampa E-mail
I – Sport, come favorire l'inclusione attraverso la pratica sportiva è il titolo del manuale pubblicato dal CEIPES e dall'Università di Palermo. Il volume è frutto del lavoro di allenatori sportivi, operatori di un istituto penitenziario minorile, educatori provenienti dal mondo dell’associazionismo ed operatori di comunità di accoglienza per migranti, che insieme ad esperti ricercatori dell’Università di Palermo, hanno messo in gioco le loro competenze ed esperienze, creando un modello che possa essere a disposizione di coloro che vorranno lavorare in contesti disagiati per combattere la radicalizzazione e favorire l’inclusione sociale.

La pubblicazione rientra nel progetto I Sport-Inclusive Sport Project Opposed to Radicalization Tenets che ha riunito il CEIPES, l’Istituto Penale per Minorenni “Malaspina”, i Centri per Rifugiati e Richiedenti Asilo, nonché il Centro Sportivo Universitario CUS Palermo e l’Università degli Studi di Palermo, in una collaborazione che ha avuto il principale obiettivo di combattere il fenomeno della radicalizzazione a partire dagli ambienti più difficili della società palermitana, promuovendo l’inclusione e la valorizzazione delle differenze culturali attraverso la pratica sportiva.
Un gruppo target formato da 100 giovani, di età compresa tra i 16 ed i 25 anni di entrambi i sessi, tra cui giovani detenuti, rifugiati e giovani dal background migratorio, come anche giovani del luogo, hanno partecipato a moduli sportivi di atletica, calcio a 5 e pallavolo, attraverso cui, grazie al lavoro di allenatori ed educatori esperti, hanno potuto sviluppare e sperimentare i valori della solidarietà e della condivisione, e soprattutto l’importanza di appartenere ad una squadra, indipendentemente dal background culturale, religioso o sociale dei suoi membri. Le attività si sono svolte durante il corso del 2018, sono state costituite da incontri di educazione non formale ed allenamenti sportivi, sia presso l’IPM Malaspina che presso il Centro Sportivo e si sono concluse con un torneo cittadino presso il CUS di Palermo.
All’interno del manuale troverete i risultati della ricerca condotta dall’Università di Palermo e le metodologie usate per la formazione dei gruppi target, con l’obiettivo di trasmettere la pratica a chi vorrà replicare, adattandolo al proprio contesto e alle proprie esigenze, metodologie sperimentate sul campo.
Progetto finanziato da: Unione Europea, rappresentata dalla Commissione Europea- DG Education and Culture - Sport Policy and Programme con il bando Call for proposals for promoting HEPA policy measures and actions for refugees.

Per scaricare il testo del manuale clicca qui