ukash bozdurmadinleme cihazpanaks Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo - Colori in mezzo alla sabbia. L'iniziativa di solidarietà di RadUniMed
CeSVoP

Hai suggerimenti? Hai segnalazioni? Scrivi al CeSVoP...

Cerca

Area utente

Inserisci il tuo Username e la Password nei campi sottostanti.

Chi e' online

Abbiamo 2 visitatori online

Statistiche

Utenti: 2655
Notizie: 4827
Collegamenti web: 3
Visitatori: 5896600

Iscriviti ai Feed!

coge.jpg

Calendario

Colori in mezzo alla sabbia. L'iniziativa di solidarietà di RadUniMed PDF Stampa E-mail
Magliette colorate e palloni per i campi di calcio dei ragazzini di una scuola del Malawi. La solidarietà dell'associazione RadUniMed non passa soltanto attraverso le onde radio. Qui sotto il racconto di questa esperienza
Alcuni mesi fa è giunta dal Malawi all'Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo (RadUniMed) di Palermo, una toccante fotografia che ritraeva alcuni bambini in tenera età giocare al calcio con indosso delle magliette di plastica.
La contraddizione tra i loro sorrisi felici di avere un colore di appartenenza indicato nella magliettina e lo stato di innegabile stress fisico della loro pelle (giocare a calcio sotto il sole a più di 40 gradi indossando quei non-indumenti di plastica non è sicuramente piacevole) ha colpito molto i volontari di RadUniMed.
E' nata quindi l'idea di far giungere alcune magliettine e dei palloni leggeri in Malawi, con i quali quei bimbi avrebbero potuto giocare al calcio.
L'Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo si è quindi attivata attraverso il CeSVoP e messa in rete con la rete di associazioni “Mediterraneo Antirazzista” che organizza un torneo multietnico non competitivo di calcetto e altri sport.
In occasione della manifestazione, che si è tenuta a Palermo nel giugno 2017, RadUniMed è riuscita a raccogliere i fondi necessari per l'acquisto di 80 magliettine di vari colori di taglia per bimbi di 9/11 anni. Sono state inviate al Early Childhood Development Centre - St. John Nursery School – MANGOCHI in Malawi Centro Africa, diretto da Padre Joseph Kimu.
Non è stato semplice far giungere il pacco in Malawi a causa di leggi locali che regolano e limitano le importazioni anche se per fini sociali, ma grazie anche all'intervento della Missione dove opera Padre Kimu, insieme ad altri strumenti e beni di prima necessità trasportati all'interno di un container proveniente dall'Italia, anche le magliette sono giunte nel paese africano.
L'Associazione Radioamatori Uniti del Mediterraneo da circa dieci anni si occupa di offrire un sostegno attraverso i collegamenti via radio HF a lunga distanza ai missionari radioamatori che vivono in Africa in paesi con grandi problemi sociali come il Malawi, Sierra Leone, Togo insieme ad altri che appartengono alla fascia equatoriale. La "radio" anche se apparentemente viene vista da alcuni come un mezzo vetusto e superato dalle nuove tecnologie, resta in alcune realtà locali rurali in Africa l'unico mezzo di comunicazione specialmente in emergenza sociale o civile.
L'Associazione RadUniMed. in rete con altre sigle e sempre con il supporto del CeSVoP ha voluto aprire quindi un canale, fatto non solo di collegamenti radio e parole, ma è voluta andare oltre portando un piccolo contributo reale, che come in questo caso, ha suscitato il sorriso ad alcuni bimbi che da oggi potranno giocare al calcio in condizioni salubri migliori.
Nel porre questo risultato come un inizio anche in collaborazione di tutte le altre sigle associative che vorranno partecipare, il sodalizio dei radioamatori auspica sempre nuove iniziative per portare principalmente "un sorriso" a coloro i quali vivono così come vivono i bambini in Malawi (enzo bisconti)